Conflitto in Sudan

Zona Daldako, est della capitale del Sud Kordofan (Reuters Pictures)

Zona Daldako, est della capitale del Sud Kordofan (Reuters Pictures)


Laser
Lunedì 02 maggio 2016 alle 09:00
Replica alle 22:35

Quello in corso in South Kordofan e Blue Nile (Sudan meridionale) è uno dei conflitti civili africani meno coperti dai media locali e internazionali. Sono anni che queste due regioni lottano e soffrono per conquistare una maggiore autonomia politica ed economica. Le cause della guerra sono infatti legate alle risorse del territorio e alla marginalizzazione della popolazione. Da quando iniziarono le violenze nel 2011 contro l’esercito di Khartum, i bombardamenti degli aerei Antonov e Mig hanno preso di mira soprattutto bersagli civili, come abitazioni, ospedali e scuole. Crebbe così la determinazione politica e militare di un nuovo gruppo di insorti chiamato 'SPLM-Nord', che da cinque anni porta avanti la sua ribellione sia in South Kordofan sia nel Blue Nile. Nonostante continuino ad avere luogo i vari negoziati gestiti dall’ex presidente Sudafricano, Thabo Mbeki, le speranze per una risoluzione politica del conflitto sembrano svanire anno dopo anno.

© riproduzione riservata

Tags: attualità cronaca radio laser

Matteo Fraschini Koffi - Giornalista Freelance