Create a Joomla website with Joomla Templates. These Joomla Themes are reviewed and tested for optimal performance. High Quality, Premium Joomla Templates for Your Site
Matteo Fraschini Koffi - Giornalista Freelance

avvenire

BREVI: Centrafrica e Nigeria - Avvenire

per Avvenire

BREVI: CENTRAFRICA - Il vescovo Muños: la mia diocesi nel mirino / NIGERIA - Due kamikaze in azione: 65 morti Boko Haram attacca anche in Camerun

CENTRAFRICA - Il vescovo Muños: la mia diocesi nel mirino
Bangui. «Dall’inizio del 2016 la mia diocesi è continuamente sotto attacco dell’Lra e nessuno ne parla». Lo ha denunciato ieri all’agenzia Fides monsignor Juan José Muños, vescovo di Bangassou. Il gruppo ribelle ugandese dell’Esercito di resistenza del Signore, formatosi nel 1986 per voler del leader Joseph Kony, ha recentemente attaccato alcuni villaggi a est del Centrafrica. Secondo l’Onu, l’Lra ha ucciso oltre 100mila persone e rapito almeno 60mila bambini per ridurli in schiavitù e combattere. Lunedì a Obo, nell’Est del Paese, è stato arrestato Okot Odek, uno dei leader della formazione. È stato consegnato alle forze americane e ugandesi che danno la caccia all’Lra. (M.F.K.)

NIGERIA - Due kamikaze in azione: 65 morti Boko Haram attacca anche in Camerun
Abuja. Almeno 65 persone sono state uccise e altre 150 sono rimaste ferite in due attentati suicidi in un campo di sfollati nel nord-est della città nigeriana di Dikwa. Gli attacchi sarebbero avvenuti nella tarda serata di martedì e i sospetti puntano su Boko Haram I soccorritori hanno riferito che i kamikaze erano due donne e si sono fatte saltare in aria nel campo profughi che ospita circa 50mila persone ed è situato a poco più di 80 chilometri da Maiduguri.

Ieri Boko Haram è tornata poi a colpire anche nel profondo nord del Camerun. Almeno 11 persone sono rimaste uccise e oltre 30 ferite. «Due attentatrici suicide si sono fatte esplodere durante una cerimonia funebre nel villaggio di Nguetchewe – ha affermato l’esercito camerunese –: i ribelli jihadisti avevano già preso di mira Nguetchewe, una località a 10 chilometri dal confine con la Nigeria». È qui che Boko Haram sequestrò nel 2013 Georges Vandenbeusch, un prete francese, liberandolo 50 giorni dopo. ( M.F.K.)

 

© riproduzione riservata

Stampa Email

MFK Matteo Fraschini Koffi

Giornalista Freelance

Biografia | Libro | Blog News | Radio | Video | Foto